null La rivalsa per le professioni sanitarie sulla base della legislazione vigente

La rivalsa per le professioni sanitarie sulla base della legislazione vigente

La “Colpa Grave” è una tematica che sta catturando sempre più interesse da parte degli operatori del SSN; è quindi utile fare un breve cenno sull'azione di rivalsa.


Innanzitutto, la struttura sanitaria condannata a risarcire un danno al paziente  può rivalersi sul medico solo in caso di dolo o colpa grave.


Se il professionista non partecipa alla procedura giudiziale iniziale, la struttura può rivalersi nei suoi confronti solo dopo aver risarcito il paziente; in ogni caso, l’azione di rivalsa deve essere esercitata entro un anno dal pagamento, pena la decadenza.


Inoltre, se il professionista non era presente al giudizio, la decisione pronunciata all'esito di quest’ultimo non può essere determinante nel giudizio di rivalsa.


Al professionista ritenuto responsabile con “colpa grave” la  Corte dei Conti non può richiedere un importo superiore al triplo della retribuzione lorda annua, riferita all'anno in cui si è verificato l’evento lesivo, all'anno precedente  o all'anno successivo.


Vuoi sapere di più sulle polizze RC Colpa Grave per i chimici e fisici impegnati nelle strutture sanitarie pubbliche e private ? Clicca qui